Positivismo

Positivismo

Il Positivimo è una corrente filosofica sviluppatasi in Francia nel corso dell'800.Si tratta di una filosofia che assume il metodo scientifico come l'unico valido in ogni ambito compreso quello umano e sociale.
Per definire l'ambito della conoscenza è necessario distinguere due tipi di enunciati : enunciati scientifici, i quali si basano sull'osservazione dei fatti e sulle leggi che le spiegano ed enunciati astratti o metafisici i quali,invece, rimandano ad essenze o a cause nascoste dei fenomeni.
All'interno della corrente positivistica il compito della filosofia non consiste più nella ricerca della conoscenza o nel vero senso della parola "amore per il sapere" ma essa si deve limitare a ordinare e classificare le scienza enunciandone i principi,determinandone le condizioni di sviluppo e i motivi della decadenza. Il sapere diviene uno strumento di avanzamento in ambito sia economico che sociale,migliorando la società verso una giustizia sociale.
Si sviluppa nel corso dell'800 in tre modi differenti :

  • Positivismo sociale
  • Positivismo metodologico e induttivo
  • Positivosmo evoluzionario

Positivismo sociale
Si sviluppa in Francia, il fondatore è Auguste Comte, il suo intento è quello di trasformare la politica in una scienza esatta in modo tale da poterne prevedere lo sviluppo il che permette,di conseguenza,di operare sui fenomeni. Le cause che portano Comte a voler sviluppare una società di questo tipo si possono ritrovare

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License